cpq di Salesforce

Trasformazione digitale nella produzione: lezioni importanti da tenere a mente

Table of Contents

    Condividi questo articolo

    Get A Demo

    Direct investment into trasformazione digitale between 2020 and 2023 is projected to reach 6,8 trilioni di dollari USA. Ancora, 70% di iniziative di trasformazione digitale falliscono

    Most forward-thinking manufacturers have already begun their journey down the trasformazione digitale road. But digital transformation in manufacturing comes with its own set of unique risks and challenges that very few recognize. That’s what we set out to address here.

    In questo articolo scoprirai:

    • Quale trasformazione digitale nella produzione in realtà significa
    • Lezioni apprese dall'implementazione della trasformazione digitale
    • Esempi fondamentali di trasformazione digitale in azione
    • I vantaggi della trasformazione digitale nel settore manifatturiero

    Che cos'è la trasformazione digitale nella produzione?

    La trasformazione digitale è un termine ampio, diffuso in quasi tutti i settori. Tuttavia, relativamente pochi leader aziendali hanno una profonda comprensione contestuale di cosa sia effettivamente la trasformazione digitale è e potrei essere. È il cloud computing? È ottimizzazione digitale? No, la trasformazione digitale nella produzione è molto di più.

    Trasformazione digitale significa ridefinire il tuo business manifatturiero

    Digitalizzare i processi manuali cartacei, migrare dal software legacy on-premise a soluzioni cloud-native, passare da un ufficio fisico a uno remoto (o un ibrido dei due): queste sono tutte forme di digitalizzazione. E sono essenziali. Ma non sono la trasformazione digitale in sé.

    Trasformazione digitale significa fondere la tecnologia operativa con la tecnologia dell'informazione per trasformare come la tua azienda crea valore per i clienti. Significa basare le decisioni sui dati piuttosto che sull'istinto (soprattutto quando quell'istinto appartiene a una C-Suite nata prima di Internet) e ridefinire i modelli e le strategie di business sulla base della tecnologia. 

    In sintesi, se non stai sfruttando la nuova tecnologia per cambiare che cosa lo fai, non semplicemente come lo fai, quindi potresti voler riconsiderare i tuoi obiettivi di trasformazione digitale.

    La trasformazione digitale nell'industria manifatturiera non riguarda la tecnologia

    OK, quindi questo è un titolo un po' provocatorio. Tuttavia, molti sosterrebbero che la tecnologia stessa è la parte facile della trasformazione digitale, specialmente quando si implementano nuovi software. 

    I fornitori SaaS di oggi competono testa a testa sull'usabilità e la facilità di implementazione, che mantiene tutto accessibile, anche per gli utenti non tecnici.

    La parte difficile è l'adozione. E questo si riduce alla cultura aziendale. 

    Secondo Behnam Tabrizi, che insegna Leader nella trasformazione organizzativa presso il Dipartimento di Scienze e Ingegneria Gestionale della Stanford University: "le tecnologie digitali offrono possibilità di guadagni di efficienza... Ma se le persone non hanno la giusta mentalità per cambiare... la trasformazione digitale amplificherà solo questi difetti".

    Insieme ai colleghi, Tabrizi evidenzia cinque fattori chiave che guidano il successo della trasformazione digitale:

    Lezione #1: Definisci la tua strategia aziendale prima di spendere un centesimo

    La trasformazione digitale dovrebbe essere guidata da una strategia e da obiettivi aziendali più ampi, non da ciò che stanno facendo i concorrenti o da ciò che sembra una buona idea. Non esiste una tecnologia valida per tutti. La maggior parte delle organizzazioni trarrà vantaggio da una spesa diversificata attraverso una combinazione di strumenti.

    Lezione #2: Attenzione agli estranei

    Portare gli estranei a consultarsi sulle "best practice" della trasformazione digitale ha il suo posto. Ma i consulenti non avranno mai la conoscenza approfondita delle operazioni quotidiane necessarie per massimizzare il ROI. Per questo, è necessario sfruttare gli addetti ai lavori, che sono spesso trascurati.

    Lezione #3: Adotta un approccio orientato al cliente

    La trasformazione digitale in definitiva consiste nel fornire un valore eccezionale ai clienti. Ma come puoi massimizzare la soddisfazione del cliente senza prima consultare i tuoi clienti? Risposta breve: non puoi. 

    Parla con i tuoi clienti nella fase di ideazione della trasformazione digitale. Organizza focus group, se possibile. Sii trasparente per scoprire le esigenze, i desideri, i problemi e le priorità dei clienti. 

    Lezione #4: Riconoscere le paure dei dipendenti di essere sostituiti

    Consapevoli o inconsapevoli, i dipendenti considerano la trasformazione digitale, e l'intelligenza artificiale in particolare, come una minaccia esistenziale. È una paura razionale, ma dipende da quale studio hai letto, non necessariamente fondata sui fatti. I leader della trasformazione digitale devono riconoscere queste paure e fornire la necessaria rassicurazione per costruire un consenso a livello di organizzazione.

    A proposito, ecco cosa prevedono i leader di pensiero riguardo all'automazione e ai posti di lavoro. Come puoi vedere, c'è un'ampia disparità di opinioni.

    I profeti di sventura credono che l'automazione sposterà milioni di posti di lavoro:

    • Venti milioni di posti di lavoro nel settore manifatturiero in tutto il mondo andranno persi a causa dei robot entro il 2030 (Economia di Oxford).
    • In 512 contee, dove vivono 20,3 milioni di persone, saranno sfollati 25% di lavoratori (McKinsey Global Institute)

    Gli ottimisti prevedono che l'automazione creerà più posti di lavoro di quanti ne distruggerà:

    • Settantacinque milioni di posti di lavoro verranno spostati, ma 133 milioni di nuovi saranno generati in tutto il mondo entro il 2022 (Forum economico mondiale).
    • Nel 2025 verranno creati due milioni di nuovi posti di lavoro netti (Gartner).

    5 esempi di trasformazione digitale nel settore manifatturiero

    La trasformazione digitale nella produzione copre un'ampia gamma di tecnologie. Ma non esistono in isolamento. IIoT (Industrial Internet of Things – vedi sotto) si basa su BDA (big data e analisi), che si basa sul cloud computing e così via. L'obiettivo finale è la creazione di a fabbrica intelligente - "un'officina altamente digitalizzata che raccoglie e condivide continuamente dati attraverso macchine, dispositivi e sistemi di produzione connessi".

    Ecco cinque esempi fondamentali di trasformazione digitale nel settore manifatturiero:

    1. Big Data e analisi (BDA)

    Big data è il nome dato a volumi di dati così grandi che i metodi di analisi tradizionali non possono essere utilizzati per elaborarli. I sensori in rete all'interno dei macchinari di produzione raccolgono grandi quantità di dati che migliorano la qualità del prodotto, la gestione dell'energia e la sicurezza. Monitoraggio delle condizioni utilizza il feedback in tempo reale per prevedere i guasti prima che si presentino.

    2. Cloud computing

    Il cloud computing è un'inclusione piuttosto ovvia in questo elenco: è già onnipresente. Ma la maggior parte dei produttori sta solo grattando la superficie del potenziale di questa tecnologia. 

    Il 5G e le future generazioni di tecnologia wireless continueranno ad espandere la capacità di archiviare un volume in continua espansione di dati di produzione, creando reti di fabbrica intelligenti che incoraggiano la collaborazione tra uomo e macchina.

    3. Produzione additiva (stampa 3D) 

    La produzione additiva è una tecnologia dirompente nel vero senso del termine: promette di modificare in modo significativo il modo in cui opera l'industria manifatturiera. La stampa di oggetti tridimensionali rende redditizia la produzione batch-of-one, promette di ridurre le barriere all'ingresso e di localizzare gli impianti di produzione.

    4. Realtà aumentata e virtuale industriale (AR e VR)

    La realtà aumentata offre ai produttori la possibilità di sovrapporre le immagini generate al computer al mondo reale. La realtà virtuale colloca gli utenti all'interno di una realtà simulata. L'AR ha applicazioni nella guida all'assemblaggio, nella manutenzione e riparazione e nel controllo della qualità. La realtà virtuale può essere preziosa per la formazione. 

    5. Robotica autonoma

    I robot autonomi possono lavorare in modo indipendente, tra loro o con gli umani, svolgendo compiti creativi (non ripetitivi) con un clic di un pulsante. Senza la necessità di riqualificare o riorganizzare, i produttori possono produrre prodotti personalizzati allo stesso costo unitario di una serie di mille.

    I vantaggi della trasformazione digitale nella produzione

    Si prevede che le società statunitensi spenderanno $2,3 trilioni sulla trasformazione digitale solo nel 2023. Ci sono tutta una serie di ragioni per cui questo è visto come un buon investimento. Sebbene i vantaggi della trasformazione digitale nel settore manifatturiero differiscano in modo significativo a seconda dell'azienda, la maggior parte rientra in uno (o più) dei seguenti gruppi:

    • Maggiore efficienza operativa e qualità del prodotto
    • Meno rilavorazioni, tempi di fermo, manutenzione e sprechi (gestione delle risorse)
    • Costi inferiori (salari, problemi della catena di approvvigionamento, errori di calcolo delle scorte)
    • Processo decisionale migliorato (dati di qualità superiore, informazioni sui clienti e analisi predittiva)
    • Miglioramento delle prestazioni e monitoraggio delle condizioni (manutenzione predittiva)
    • Maggiore collaborazione e fidelizzazione dei dipendenti (meno silos e cultura digitale)
    • Maggiore soddisfazione del cliente (un'esperienza omnicanale coerente)
    • Maggiore agilità (adattamento più rapido ai mercati in rapida evoluzione)
    Lauren Habig

    Lauren Habig

    Lauren ha oltre 13 anni di esperienza di marketing e ha imparato da esperti del settore presso aziende come HP e Salesforce.

    Pubblicato in: AutomazioneCPQProduzione
     
    it_ITItalian